Esaltanti nervature

•15 aprile 2015 • Lascia un commento

Esaltanti nervature

(copertina dipinta da Maurizio Zanolli)

libretto n.60 031 

T’attendono nervature che sempre approvi,

indurite da tempo,

condividi spazi innominabili,

ostentando lo scettro elargitoti

 esalti sublimi libidini,

ambite unicamente

da chi eguaglia ogni tua brama.

Carlo Modonutti

Dove è semplice godere

•14 aprile 2015 • Lascia un commento

Dove è semplice godere

 tg 2 18 ago 2012 074_600x600_100KB

Eccitante

la proposta di nuovi spazi dove gioire

ed arricchire quel bisogno di fantasie

che stimolano bizzarre perversioni,

esaltante

quando t’avvicini

e mi sussurri

inizia

tu.

Carlo Modonutti

Carezze che mi pretendono

•12 aprile 2015 • Lascia un commento

Carezze che mi pretendono

(particolare di pittura in scena di Maurizio Zanolli)

carezze che mi pretendono

Navigo nell’assurdità di questo tempo,

illegalmente m’approprio d’attimi d’infinito,

concedo sorrisi proibiti con oscene verità

completo lussurie vinte giocando con Eros,

con armoniose carezze che mi pretendono uomo

vivo pienamente l’adesso.

Carlo Modonutti

Inventami, sarò il miglior sogno

•12 aprile 2015 • Lascia un commento

Inventami, sarò il miglior sogno

(Particolare di pittura di Maurizio Zanolli)

ti saprò amare

Conoscimi ti saprò sorprendere

scoprimi non sarò a disagio

toccami scalderò il cuore

baciami e saprai finalmente amare.

Carlo Modonutti

danze barocche

•25 marzo 2015 • Lascia un commento

FESTE BAROCCHE. senza bordi

Effusioni incoerenti

•21 marzo 2015 • Lascia un commento

Effusioni incoerenti

(particolare di pittura di Maurizio Zanolli)

1706_10200622030622965_1302518072_n_600x600_100KB 

  

Aspirazioni incoerenti ancora s’accumulano 

esagerando diviniamo voglie indecenti 

con straordinarie nuove effusioni 

rielabori rigidità erotiche inusuali

e…

m’avvicini ad ogni assurdità.

Carlo Modonutti

Silenzi abusivi

•15 marzo 2015 • Lascia un commento

Silenzi abusivi

(particolare di pittura in scena di Maurizio Zanolli) 

 x Silenzi abusivi

 

Indaghi nello sguardo ciò che t’invaghisce

esauste voglie che soddisfano corpi altrui

non accontentano ancora quel vuoto

confondendo realtà sublimi nascoste

 

ormai col passato senza risorse

esorcizzi fiabe demoniache,

 

t’appropri di sorrisi vietati,

residui d’amori insoliti,

 

usi il mio corpo come scudo,

 

l’insoddisfazione accantona l’anima

per esigue ore o per giorni, forse per anni,

esponendola solamente a chi conquisterà il tuo cielo,

 

esecrandoti cercherò silenzi abusivi

intrecciati ad improprie emozioni.

Carlo Modonutti

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 98 follower